Aspergillosi polmonare

Aspergillosi polmonare


Aspergillosi polmonare

L’aspergillosi polmonare è una reazione allergica ad un fungo chiamato Aspergillus, che provoca sacche di infiammazione delle vie aeree dei polmoni.

CAUSE: Il fungo Aspergillus è comune. Può crescere sulle foglie morte, grano immagazzinato, escrementi di uccelli, pile di compost ed altra vegetazione in decomposizione. Sebbene la maggior parte delle persone siano spesso esposte all’aspergillus, le infezioni causate sono rare nelle persone con un normale sistema immunitario. Queste sono la polmonite e l’aspergilloma o micetoma.

Alcune persone, tuttavia, hanno una reazione allergica (ipersensibilità) a questo fungo, che si chiama aspergillosi broncopolmonare allergica (ABPA). Essa è caratterizzata da un’infiammazione delle vie aeree (bronchi) o delle sacche di aria (alveoli). La malattia può simulare l’asma o la polmonite e, di fatto, la maggior parte dei pazienti con asma ha pure l’ABPA. I pazienti con asma o fibrosi cistica sono a più alto rischio di aspergillosi allergica.

SINTOMI: I più comuni sono:

  • Tosse che può produrre sangue nell’espettorato;
  • Febbre;
  • Debolezza generalizzata;
  • Respiro sibilante;
  • Peggioramento dei sintomi dell’asma.

DIAGNOSI: Gli esami da effettuare sono:

  • Test cutaneo dell’antigene dell’Aspergillus;
  • Broncoscopia e biopsia transbronchiale;
  • CBC con conteggio degli eosinofili periferici (un tipo di globuli bianchi);
  • Radiografia del torace;
  • Tomografia Computerizzata del torace;
  • Biopsia polmonare (rara);
  • Anticorpi sierici all’Aspergillus;
  • Siero IgG e gli anticorpi IgE;
  • Analisi dell’espettorato e ricerca del fungo.

TERAPIA: L’aspergillosi polmonare allergica è curata con steroidi come il prednisone. L’itraconazolo, antibiotico anti-fungino, può anche essere utile. Le persone con asma dovrebbero inoltre continuare i loro trattamenti abituali.

PROGNOSI: I pazienti di solito migliorano con il trattamento, nel corso del tempo. Le ricadute che richiedono la ripetizione del un trattamento sono comuni. Possibili complicazioni possono essere:

  • Bronchiectasie (cicatrici permanenti delle piccole sacche dei polmoni);
  • Tappi di muco;
  • Permanente ostruzione delle vie aeree;
  • Insufficienza respiratoria.

Contattare un medico se si hanno i sintomi di questo disturbo, se il respiro diventa più difficile o si ha una difficoltà respiratoria severa.

PREVENZIONE: Le persone a più alto rischio (quelle con asma, fibrosi cistica, ecc) devono cercare di evitare gli ambienti dove si trova questo fungo.

Per ulteriori informazioni rivolgersi al proprio medico. Le informazioni fornite su MedicinaLive sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo, e non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari.

Lascia un commento