Barotrauma

Barotrauma

dolore alle orecchie
Barotrauma

Il barotrauma dell’orecchio è il disagio o possibili danni alle orecchie a causa delle differenze di pressione tra l’interno e l’esterno.

CAUSE: La pressione dell’aria nell’orecchio medio di solito è la stessa della pressione al di fuori del corpo. La tromba di Eustachio è una connessione tra l’orecchio medio e la parte posteriore del naso e della gola superiore. Deglutire o sbadigliare apre le trombe di Eustachio e consente all’aria di fluire all’interno o all’esterno dell’orecchio medio, mantenendo la pressione dell’aria uguale su entrambi i lati del timpano. Se la tromba di Eustachio è bloccata, la pressione dell’aria nell’orecchio medio è diversa rispetto alla pressione sulla parte esterna del timpano. Ciò causa un barotrauma.

Molte persone hanno esperienza del barotrauma prima o poi. Si verifica comunemente con i cambiamenti di altitudine, come volare, immersioni subacquee o guidare in montagna. Se avete il naso congestionato dalle allergie, raffreddori, o da una infezione delle vie respiratorie superiori, si hanno maggiori probabilità di sviluppare il barotrauma.

Il blocco della tromba di Eustachio potrebbe essere presente anche prima della nascita (congenito) o può verificarsi a causa del gonfiore alla gola.

SINTOMI: I più comuni sono:

  • Vertigini;
  • Disagio all’orecchio o dolore in una o entrambe le orecchie;
  • Perdita di udito (leggera);
  • Sensazione di pienezza o sordità nelle orecchie.

Se la condizione è grave o prolungata:

  • Dolore all’orecchio;
  • Sensazione di pressione nelle orecchie;
  • Ipoacusia da moderata a grave;
  • Epistassi.

DIAGNOSI: Durante un’ispezione del padiglione auricolare, il medico può vedere un lieve rigonfiamento verso l’esterno o verso l’interno del timpano. Se la condizione è grave, ci può essere sangue dietro il timpano. Il barotrauma grave può essere difficile da distinguere da un’infezione all’orecchio.

TERAPIA: Per alleviare il dolore o fastidio all’orecchio, prima tentare di aprire la tromba di Eustachio e alleviare la pressione nei seguenti modi:

  • Masticare chewing-gum;
  • Inspirare ed espirare delicatamente tenendo chiuse le narici e la bocca chiusa;
  • Succhiare caramelle;
  • Sbadigliare.

Quando si vola, non dormire durante la discesa. Utilizzare queste misure di frequente per aprire la tromba di Eustachio. I subacquei dovrebbero scendere e salire lentamente. Evitare le immersioni durante un periodo di allergie o di una infezione perché il barotrauma può essere grave. Se i metodi precendenti non alleviano il disagio entro poche ore, o se il barotrauma è grave, potrebbe essere necessario un intervento medico. I farmaci raccomandati possono includere:

  • Antistaminici;
  • Decongestionanti per via orale o uno spray nasale;
  • Steroidi.

Questi farmaci possono alleviare la congestione nasale e consentire alla tromba di Eustachio ad aprirsi. Gli antibiotici possono prevenire l’infezione da barotrauma dell’orecchio se è grave. Se il tubo non si aprirà con altri trattamenti, la chirurgia può essere necessaria. Un taglio chirurgico è effettuato nel timpano per consentire alla pressione di diventare uguale e scaricare il fluido. Tuttavia, la chirurgia è raramente necessaria.

Se è necessario sottoporsi a modifiche di altitudine frequenti o si è suscettibili al barotrauma, si possono applicare chirurgicamente dei tubi nel timpano.

PROGNOSI: Il barotrauma è di solito benigno e passa da solo. La perdita di udito è quasi sempre temporanea. Possibili complicazioni possono essere:

  • Infezioni acute all’orecchio;
  • Perdita di udito;
  • Timpano rotto o perforato;
  • Vertigine.

Contattare un medico dopo aver provato i metodi consigliati e non è possibile alleviare il disagio in poche ore, oppure si sviluppano nuovi sintomi, in particolare:

  • Drenaggio o emorragia dall’orecchio;
  • Febbre;
  • Un forte dolore all’orecchio.

PREVENZIONE: È possibile utilizzare decongestionanti nasali o antistaminici prima delle variazioni di altitudine. Cercare di evitare variazioni di altitudine mentre si ha un’infezione delle vie respiratorie superiori o un attacco allergico.

Per ulteriori informazioni rivolgersi al proprio medico. Le informazioni fornite su MedicinaLive sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo, e non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari.

Lascia un commento