Cancro dell’esofago

Cancro dell’esofago

cancro dell'esofago
Cancro dell’esofago

Il cancro dell’esofago, o esofageo, è un tumore maligno dell’esofago.

CAUSE: Il cancro esofageo non è molto comune. E’ più spesso visto negli uomini sopra i 50 anni. Due sono i tipi principali di cancro esofageo: carcinoma a cellule squamose e adenocarcinoma. Questi due tipi si possono distinguere solo al microscopio.

Il carcinoma a cellule squamose dell’esofago è legato al fumo e al consumo di alcool. L’esofago di Barrett, una complicanza della malattia da reflusso gastroesofageo, aumenta il rischio di adenocarcinoma dell’esofago. Questo è il tipo più comune di cancro esofageo. Altri fattori di rischio per l’adenocarcinoma dell’esofago includono:

  • Sesso maschile;
  • Obesità;
  • Fumo.

SINTOMI: I più comuni sono:

  • Rigurgito;
  • Dolore toracico non legato all’alimentazione;
  • Difficoltà di deglutizione di solidi o liquidi;
  • Bruciore di stomaco;
  • Vomito con sangue;
  • Perdita di peso.

DIAGNOSI: I test usati per diagnosticare il cancro esofageo possono includere:

  • Esame del bario;
  • Risonanza Magnetica o TAC toracica;
  • Ecografia endoscopica;
  • Esofagogastroduodenoscopia e biopsia;
  • Scan PET;
  • Analisi delle feci.

TERAPIA: Quando il cancro esofageo è solo nell’esofago e non si è diffuso, l’intervento chirurgico per rimuovere il tumore è il trattamento più scelto. Talvolta chemioterapia, radiazioni, o una combinazione di entrambe possono essere utilizzate al posto della chirurgia, o per rendere più facile effettuare l’intervento.

Se il paziente è troppo grave per un intervento chirurgico o il tumore si è diffuso ad altri organi, la chemioterapia o le radiazioni possono essere utilizzate per contribuire a ridurre i sintomi (terapia palliativa). In questi casi la malattia di solito non è curabile.

Altri trattamenti che possono essere utilizzati sono dilatazione endoscopica dell’esofago e la terapia fotodinamica.

PROGNOSI: Il cancro esofageo di solito non è curabile. Quando il cancro non si è diffuso al di fuori l’esofago, la chirurgia può migliorare le possibilità di sopravvivenza. Per i pazienti il ​​cui tumore si è diffuso, una cura generalmente non è possibile, così il trattamento è diretto ad alleviare i sintomi. Possibili complicazioni possono essere:

  • Difficoltà a deglutire;
  • Polmonite;
  • Grave perdita di peso dovuta alla scarsa nutrizione;
  • Diffusione del tumore ad altre zone del corpo.

Contattare un medico se avete difficoltà a deglutire senza una causa conosciuta o se avete altri sintomi del cancro esofageo.

PREVENZIONE: Evitare di fumare e limitare l’assunzione di bevande alcoliche possono aiutare a ridurre il rischio di carcinoma a cellule squamose dell’esofago. Le persone con i sintomi di reflusso gastroesofageo grave devono rivolgersi al medico. Lo screening e la biopsia in soggetti con esofago di Barrett può portare a diagnosi precoce e ad un miglioramento della sopravvivenza. Le persone diagnosticate con esofago di Barrett dovrebbero prendere in considerazione di effettuare controlli regolari per il cancro esofageo.

Per ulteriori informazioni rivolgersi al proprio medico. Le informazioni fornite su MedicinaLive sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo, e non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari.

Lascia un commento