Cecità

Cecità


Cecità

La cecità è una mancanza della vista. Essa può anche riferirsi ad una perdita della vista che non può essere corretta con occhiali o lenti a contatto. Cecità parziale significa che si ha una visione molto limitata,  completa significa che non si vede niente, nemmeno la luce. Le persone con una vista peggiore di 20/200 sono considerate cieche.

CAUSE: La cecità ha molte cause. Le principali sono il diabete, glaucoma, degenerazione maculare, e gli incidenti (come ustioni o traumi). Altre cause comuni di cecità sono la cataratta, oncocercosi (cecità fluviale), tracoma, lebbra e carenza di vitamina A. Altre cause meno comuni sono:

  • Vasi occlusi;
  • Complicazioni del parto prematuro (fibroplasia retrolentale);
  • Complicanze della chirurgia oculare;
  • Occhio pigro;
  • Neurite ottica;
  • Ictus;
  • Malattia di Tay-Sachs;
  • Retinite pigmentosa;
  • Retinoblastoma;
  • Avvelenamento da piombo;
  • Glioma ottico.

DIAGNOSI: Una visita oculistica completa e approfondita stabilisce il grado di cecità.

TERAPIA: E’ importante per un non vedente potersi vestire, mangiare, vivere in modo indipendente, ma sicuro. Molti servizi sono disponibili per fornire formazione e supporto che permettono ai ciechi di vivere in modo quanto più indipendente possibile, come ad esempio i cani guida o la lettura Braille.

Contattare un medico se c’è una perdita della vista, anche non completa. Non si dovrebbero mai ignorare i problemi alla vista, pensando che guariranno da soli. Contattare un oculista o andare al pronto soccorso immediatamente in questi casi. Forme più gravi di perdita della vista sono indolori, e l’assenza di dolore in alcun modo non diminuisce la necessità urgente di ottenere cure mediche. Molte forme di perdita della vista possono concedere al paziente solo un breve lasso di tempo per intevenire prima di evolversi in cecità.

Il piano di trattamento dipende dalla causa.

PROGNOSI: A seconda della causa si può rallentare la perdita della vista (come nelle malattie degenerative) o recuperarla almeno parzialmente, come la capacità di distinguere luci e ombre.

Per ulteriori informazioni rivolgersi al proprio medico. Le informazioni fornite su MedicinaLive sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo, e non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari.

Lascia un commento