Che ogni cosa buona che ti trova, ti abbraccio e stare con te

Che ogni cosa buona che ti trova, ti abbraccio e stare con te

Auguri a tutti di una delle persone che ci circondano che tutto ciò che è bene per loro di trovare e tenere premuto loro non è qualcosa di comune.

In primo luogo, perché, spesso, si preferisce quella di “tutto va bene, ma non meglio di me.”

Il desiderio è di più nobile, puro e disinteressato non si vede tutti i giorni. Il popolo siamo più propensi a desiderare il meglio per noi stessi e per le persone a noi più vicine, più desideriamo.

Ora… perché è così difficile per promuovere questo tipo di pensieri e desideri di tutto il mondo allo stesso modo, ci vanno o no?

Una cosa che dobbiamo tenere a mente è che molti dei nostri desideri, le nostre azioni, le nostre parole e i comportamenti hanno delle conseguenze.

Lo stesso vale per gli auguri.

Il desiderio è la visualizzazione di un desiderio e, a sua volta, un anelito di azione. Se voglio tutto il bene di venire con lui a qualcuno, farò tutto il possibile per farlo, e lo faccio con convinzione, perché questo è ciò che sento.

Tutti gli auguri, quindi, ci arricchiscono come persona. Non costano nulla e fanno un sacco di, perché non trasformare il nostro modo di pensare e di eliminare dalla nostra mente tanti pesi e approcci negativi.

Vi proponiamo di riflettere su di esso.

Il bene che racchiudono i pensieri positivi

La classica idea che “si raccoglie ciò che si semina” ha sempre una base di realtà.

Ora, ben lungi dal vedere questa concezione come qualcosa di deterministico, abbiamo a che fare con tutto che ogni azione ha le sue conseguenze.

Inoltre si legge “mi piacciono le persone sgradite, che arriva quando non ci si aspetta nulla“

Crescere ogni giorno di pensieri positivi è sinonimo di salute. Non parliamo di questioni spirituali o della pratica di gentilezza in modo del tutto arbitrario, solo perché si tratta di inviare un particolare approccio religioso o spirituale.

"abrazo Siete liberi di creare il tuo futuro

Buddha ci ha detto che “se si desidera conoscere il presente, guardare al passato, perché questo è il risultato, ma se volete conoscere il vostro futuro, per partecipare al presente, perché sarà la causa”.

Leggi anche: “se non vi piacciono gli effetti, non pensi che le cause”

Questa idea si traduce in qualcosa di semplice come un saggio. Siamo esseri liberi e artefici della nostra realtà. Ogni cosa che facciamo ha delle conseguenze, come già sappiamo, ed è così che, a poco a poco, si stanno plasmando il nostro futuro. Solo con la voglia di cose buone a quelli intorno a voi che si sta dando modo alle vostre emozioni, il vostro modo di intendere la vita.

Un approccio che si basa sulla reciprocità e riconoscimento dell’altro, apre la mente e nutre i nostri cuori.

A sua volta, quelli che costruiscono ambienti basati sulla positività ed empatia, guadagna in benessere emotivo. Tutto questo ci permette di costruire un futuro molto più fiducioso e positivo per tutti.

Vale la pena tenendo presente.

Lascia un commento