Disturbo affettivo stagionale

Disturbo affettivo stagionale

Disturbo affettivo stagionale

Il disturbo affettivo stagionale è una forma di depressione che si verifica in relazione alle stagioni, più comunemente ad inizio d’inverno.

CAUSE: Il disturbo può cominciare durante l’adolescenza o all’inizio dell’età adulta. Come altre forme di depressione, si verifica più frequentemente nelle donne che negli uomini. La maggior parte delle persone con la “depressione invernale” o “febbre da cabina” non hanno tale problema. La causa non è nota, ma si pensa sia correlato a numerosi fattori, tra cui:

  • Luce ambientale;
  • Temperatura corporea;
  • Regolazione ormonale.

Una forma rara si verifica in estate.

SINTOMI: I più comuni sono:

  • Di pomeriggio crolla l’energia e la concentrazione;
  • Voglie di carboidrati;
  • Diminuzione dell’interesse nel lavoro o altre attività;
  • Depressione che inizia in autunno o in inverno;
  • Aumento dell’appetito con aumento di peso;
  • Aumento del sonno ed eccessiva sonnolenza diurna;
  • Mancanza di energia;
  • Lentezza, movimento letargico;
  • Ritiro sociale.

DIAGNOSI: Una visita dal medico servirà per cercare altre cause dei sintomi e confermare la diagnosi. Una valutazione psicologica può essere necessaria per una più grave depressione.

TERAPIA: Come con altri tipi di depressione, i farmaci antidepressivi e la terapia della parola possono essere efficaci. La terapia della luce con una lampada speciale per simulare la luce del sole può anche essere utile. I sintomi comunemente migliorano da soli con il cambiamento delle stagioni.

PROGNOSI: Il risultato è buono con il trattamento continuo, anche se alcune persone soffrono di tale disturbo per tutta la vita. Una possibile complicazione può essere un’evoluzione verso una sindrome depressiva maggiore. Contattare un medico se si presentano sintomi del disturbo affettivo stagionale.

PREVENZIONE: Gli individui che hanno avuto una recidiva della depressione stagionale dovrebbero discutere di una cura sulla salute mentale con un professionista per cercare il trattamento migliore.

Per ulteriori informazioni rivolgersi al proprio medico. Le informazioni fornite su MedicinaLive sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo, e non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari.

Lascia un commento