Eclampsia

Eclampsia

controllo medico donna incinta
Eclampsia

L’eclampsia sono convulsioni in una donna incinta non legate a malattie del cervello.

CAUSE: La causa dell’eclampsia non è ben compresa. I ricercatori ritengono che possano c’entrare i seguenti fattori:

  • Problemi ai vasi sanguigni;
  • Fattori neurologici;
  • Dieta;
  • Geni.

Tuttavia, nessuna teoria è ancora stata dimostrata. L’eclampsia segue la preeclampsia, una grave complicanza della gravidanza che comprende l’alta pressione sanguigna e aumento di peso rapido. E’ difficile prevedere quali donne con preeclampsia avranno le crisi epilettiche. Le donne ad alto rischio hanno pre-eclampsia grave e:

  • Esami del sangue anormali;
  • Mal di testa;
  • Pressione arteriosa molto alta;
  • Cambiamenti nella visione.

L’ecclampsia si verifica in circa una gravidanza ogni 2-3.000. Altri fattori di rischio possono essere:

  • Avere più di 35 anni;
  • Essere afro-americana;
  • Prima gravidanza;
  • Storia di diabete, pressione alta o malattia renale;
  • Gravidanze multiple;
  • Gravidanze in età adolescenziale.

SINTOMI: I più comuni sono:

  • Dolori muscolari;
  • Convulsioni;
  • Agitazione grave;
  • Incoscienza.

I sintomi della preeclampsia sono:

  • Guadagnare più di un chilo a settimana;
  • Mal di testa;
  • Mal di stomaco;
  • Gonfiore delle mani e del viso;
  • Problemi di vista.

DIAGNOSI: Il medico eseguirà un esame fisico ed escluderà altre possibili cause di crisi epilettiche. La pressione sanguigna e la frequenza respiratoria saranno controllate e monitorate. Gli esami del sangue possono essere fatti per controllare:

  • Creatinina;
  • Acido urico;
  • Funzionalità epatica;
  • Conta piastrinica.

TERAPIA: Se avete l’eclampsia il vostro medico dovrebbe attentamente monitorarvi. Il parto può avvenire anticipatamente perché allevia la condizione. Prolungare la gravidanza può essere pericoloso per voi e il vostro bambino. Con un attento monitoraggio, l’obiettivo è quello di gestire i casi gravi fino alle 32-34 settimane di gravidanza, e casi lievi fino a 36-37 settimane. Questo aiuta a ridurre le complicanze da parto prematuro.

Possono essere date medicine per prevenire le convulsioni (anticonvulsivanti). Il solfato di magnesio è un farmaco sicuro. Il medico può prescrivere farmaci per abbassare la pressione sanguigna alta, ma potrebbe essere necessario fornire altri farmaci se la pressione rimane alta.

PROGNOSI: Raramente una donna muore di eclampsia. Possibili complicazioni possono essere:

  • Rischio più elevato di distacco della placenta con preeclampsia o eclampsia;
  • Altre complicazioni per il bambino a causa del parto prematuro.

Contattare un medico se si hanno i sintomi di eclampsia e preeclampsia.

PREVENZIONE: Non vi è alcun modo conosciuto per evitare l’eclampsia. Tuttavia, è importante per tutte le donne incinte partorire presto sotto continua assistenza medica. Curare la pre-eclampsia può impedire l’eclampsia.

Per ulteriori informazioni rivolgersi al proprio medico. Le informazioni fornite su MedicinaLive sono di natura generale ed a scopo puramente divulgativo, e non possono sostituire in alcun caso il consiglio di un medico (ovvero un soggetto abilitato legalmente alla professione), o, nei casi specifici, di altri operatori sanitari.

Lascia un commento