Gli attacchi di ansia: quando non si capisce quello che succede a me

Gli attacchi di ansia: quando non si capisce quello che succede a me

Gli attacchi di ansia, riguardano tutti noi in qualsiasi momento. Il complesso di queste situazioni è che essi non sono ben compresi dalla popolazione in generale, e, di conseguenza, la disperazione in chi soffre.

Se è vero che i disturbi d’ansia rientrano nel “Manuale diagnostico dei disturbi mentali” (DSM-V) siamo in una dimensione che può essere vissuto in un una tantum o ricorrenti.

Una situazione di stress, di impatto emotivo, o anche di un sacco di tempo sotto la pressione può innescare un attacco di ansia.

Colui che la sperimenta, si ha la netta sensazione che si sta per morire, che il suo cuore sta per esplodere. E ‘ qualcosa di veramente drammatico, e di più, se le persone intorno a voi non so cosa succede, e reagire nel modo peggiore possibile.

Attraverso frasi come “non succede nulla”, “tutto lo porterà al tremendo” o “calma, questo non è niente.”

Oggi nel nostro spazio vogliamo approfondire questa realtà in modo comune di offrire adeguate strategie.

Gli attacchi di ansia: quando il cuore sta per estallarme

In primo luogo, dobbiamo capire un aspetto importante: l’ansia, di per sé, è un programma di utilità per l’essere umano.

Ansia avverte la vicinanza di una minaccia per la quale siamo in grado di fuggire o affrontare. L’ideale è quello di mantenere un livello di ansia-regolato ed equilibrato, in questo modo, di motivare noi per essere più efficace nella nostra vita quotidiana degli ambienti. Ora, il problema si presenta quando il livello di ansia aumenta e diventa incontrollabile. Questo è quando il nostro cervello interpreta che c’è un rischio di fuga non appena possibile e, per fare questo, si innesca una reazione organica: l’accelerazione del cuore, la pressione sanguigna, l’adrenalina nel sangue…

Mentre il nostro cervello e il nostro corpo ci dice di “scappare” la nostra mente ci dice di girare a pensieri negativi e catastrofici a peggiorare la situazione ancora di più.

Leggi anche “mal di testa e stress, due alleati della sofferenza”

Guardiamo i dati in dettaglio.

"figura-hombre

I sintomi di attacchi di ansia

Disturbi d’ansia sono associati a più dimensioni e situazioni personali.

Ci sono quelli che hanno paura di volare, altri possono soffrire di altri disturbi come l’agorafobia, aracnofobia, o il acuafobia, dove sono comuni anche gli attacchi di ansia.

Altre persone, tuttavia, possono verificarsi questa situazione, in un contesto di grande impatto emotivo.

Nonostante il fatto che i trigger sono più, di solito c’è una sintomatologia comune facilmente identificabili.

Sintomi emotivi Sentimenti di apprensione o paura intensa e incontrollabile. Difficoltà a concentrarsi. Si sente teso e nervoso Appaiono pensieri fatalista: anticipiamo il peggiore. Ci concentriamo solo sul negativo, in preda al panico… la Nostra mente assume, per così dire, la forma di un tunnel: tutto è buio e alla fine si vede che la catastrofe.

Anche la legge “per tutti gli abbracci che mi hanno guarito”

Sintomi fisici Il cuore accelera. Si aumenta la pressione sanguigna. Possiamo cominciare a iperventilazione. Suda. Mal di stomaco e vertigini. Minzione frequente, o diarrea. Si può quasi respirare e sentire la sensazione che stiamo andando ad avere un attacco di cuore. Tremori e tic. La tensione muscolare. Il mal di testa. Estrema stanchezza e debolezza.

"figura-hombre' con ataques de ansiedad

Gli attacchi di ansia può essere correlato a una depressione

Nel caso In cui gli attacchi di ansia sono un evento frequente, è molto possibile che la persona soffre di una depressione mascherata.

L’ansia e la depressione derivato molte volte dalla stessa vulnerabilità, questo senso di impotenza in cui si perde il controllo di ciò che ci circonda al punto di riferimento in queste situazioni angoscianti. Dobbiamo mettere in chiaro che, nonostante il fatto che l’ansia e la depressione sono due dimensioni distinte, a volte, come si dice, il primo può essere un sintomo di altri.

Per rimuovere ogni dubbio, niente di meglio di consulenza con i nostri medici di assistenza primaria per noi uno specialista.

A piedi, è il miglior esercizio per la mente e per il corpo

Come affrontare gli attacchi di ansia

Per fronteggiare un attacco di ansia, la prima cosa è quello di affrontare i sintomi emotivi e razionalizzare la paura, la minaccia, che la situazione di stress.

Capire che non tutti hanno le stesse formule. Per fare questo, si tenta di distruggere in piccole parti, che “tutto” ciò che fa male, e razionalizza ogni minaccia di farla sparire. Passi per aiutare una persona che soffre di un attacco di ansia

Lui capisce la situazione. Non stai impazzendo: hai bisogno di aiuto e, soprattutto, la calma e la comprensione.

Avere il vostro amico sedersi e metterla in un posto dove c’è un po ‘ di aria. Desabróchale i vestiti che si sta premendo. Se siete hyperventilating, offrire loro un sacco di respirare attraverso di essa, o ti dicono di respirare come se soffiasse una candela” (con ben strette le labbra). Ripetere questo in tutto il tempo che “non si è affetti da un attacco di cuore”, ” siete lì per aiutare voi e che tutto va bene ora” (parla molto con calma). Si prega di mettere una mano sull’addome e l’altra nel cuore. Devi regolare i vostri respiri.

"respiracion-incorrecta-riesgos-cardiovasculares

Se i sintomi non cessano, e il suo polso era molto rapido, è necessario chiamare il medico, soprattutto se una persona ha una qualsiasi malattia di cuore, il diabete o l’obesità.

Lascia un commento