Scottature, 5 errori fatti sotto il sole

Scottature, 5 errori fatti sotto il sole

Quali sono i 5 errori più comuni che si fanno sotto il sole e non ci consentono di evitare scottature? Talvolta il solo utilizzo della crema solare non è abbastanza, soprattutto se involontariamente sottoponiamo la nostra pelle a degli attacchi diretti.

uomo con scottatura sulla schiena

1. Uso dell’iPad

L’uso di questo particolare pezzo di tecnologia Apple nel corso di una sessione di abbronzatura può rivelarsi un grande errore per la salute della pelle del viso. Una ricerca recentemente condotta in Messico ha reso noto come lo schermo di questo tablet sia in grado di riflettere i raggi del sole sul viso di circa l’85%. Se non si usa una crema protettiva per leggere o giocare con il dispositivo, è consigliato iniziare.

2. Malattie autoimmuni

In questo caso non si tratta di un vero e proprio errore la presenza della patologia ovviamente, ma l’eventuale non dare peso alla sua presenza. Malattie come l’artrite reumatoide infatti aumentano la sensibilità della pelle che per essere protetta da scottature necessità di un approccio più deciso rispetto a quello che si avrebbe normalmente. La protezione totale 50 è l’unica soluzione per evitare brutte sorprese.

3. Assumere antibiotici

Gli antibiotici sono dei farmaci che possono aumentare la sensibilità della pelle ai raggi solari. In particolare ad avere questo effetto sono le tetracicline. Il consiglio dei dermatologi è quello di evitarne l’assunzione se essa avviene per curare l’acne (ad esempio, N.d.R.) se ci si vuole esporre al sole per abbronzarsi. Non solo: l’invito è quello di parlarne con il proprio medico per evitare spiacevoli conseguenze sul lungo periodo.

4. Esfoliare di continuo la pelle

Se un trattamento esfoliante ed idratante è consigliato come apripista alla prima abbronzatura (accompagnata ovviamente dall’utilizzo di creme protettive, N.d.R), lo stesso approccio è decisamente sconsigliato se si vogliono evitare scottature. Eliminare infatti lo strato superiore delle cellule epidermiche renderà anche la pelle liscia e morbida ma la prepara, se non adeguatamente protetta, a rimanere vittima di bruciature da sole perfettamente evitabili.

5. Usare una crema solare vecchia

Una crema solare vecchia non avrà lo stesso effetto protettivo di una appena comprata. Per quanto non sia spesso indicato, la durata media di questi cosmetici è pari a 3 anni.

Kaspars Grinvalds

Lascia un commento